Alessio, capo animazione di Napoli, da Paestum ci racconta la sua “vita da villaggio”!

Alessio, capo animazione di Napoli, da Paestum ci racconta la sua “vita da villaggio”!

Ciao Alessio, oggi tocca a te raccontarci tua storia! Da quanti anni lavori come animatore e che ruoli hai ricoperto?

Lavoro come animatore da 11 anni ed ho ricoperto diversi ruoli: tennista, contattista, sportivo, responsabile diurno ed ora capo animazione.

Cosa significa per te Vivateam e da quanti anni lavori con noi?

Viva team è la dimensione ideale per me dopo aver lavorato in tante agenzie. Ho trovato una famiglia che consiglio a tutti. Lavoro in viva team dal 2015.

Cosa vuol dire per te essere un animatore?

Vuol dire vivere su un’isola felice, dimenticare i problemi e regalare un sorriso.

Quali sono le caratteristiche più importanti per ricoprire il tuo ruolo? Descrivilo con tre parole!

Organizzazione, gestione e serietà.

Quali sono gli appuntamenti più importanti della giornata per un animatore con il tuo ruolo?

Tutti, indistintamente!

Cosa deve avere in più un responsabile di settore come te?

Dialettica, pazienza e tatto per spiegare gli errori in cui possono incappare gli animatori meno esperti. Inoltre è fondamentale la voglia di migliorarsi e non sentirsi mai arrivati!

Ci racconti una situazione divertente che hai vissuto in villaggio?

Tra le tante, una che mi resterà impressa riguarda il mio “matrimonio” con una signorina di 87 anni, compreso il servizio fotografico, la promessa ed infine il matrimonio!

Consiglieresti ad un amico questa esperienza e soprattutto perché?

Assolutamente si. Tutti dovrebbero fare questa esperienza perché ti insegna a rapportarti con gli altri, a sacrificarti e soprattutto a farti il bucato da solo!

Ci racconti il momento più bello “dietro le quinte”? della giornata di un animatore?

Sicuramente il momento in cui si prova perché, per quanto possano essere stancanti, è proprio in quei momenti che escono fuori le situazioni più buffe e ti accorgi della coesione del gruppo.

Grazie Alessio, buona stagione!

Condividi questo post

Lascia un commento